Mese: settembre 2015

Padre nostro, bella te!

Padre nostro, bella te! Che sei lassù nel tuo attico a 5000 stelle. Restaci che io qui sto divinamente con la mia crew e i miei contatti … Facci venire al top nei nostri selfie quotidiani e donaci dei gran “mi piace”. Che non ci manchi mai credito nel cellulare e non farci consumare i giga in cose superflue come il meteo, i video sulle tragedie o i test dove sembra che siamo tutte omologate che non vuol dire che usiamo solo un brand. Per noi le tragedie sono ben altre: che non ci accettino le carte di credito nei pagamenti on-line e che l’alcool nelle feste finisca prima delle patatine Lays. Tieni lontano il sintetico dai nostril armadi e proteggici dal nichel e dall’inefficacia delle creme antirughe.  Non farci cadere nella tentazione di quelle scarpe stile moldavo e niente unghie finte anche nei piedi. Tienici alla larga del tessuto-non-tessuto, del salame-non-salame e delle frittate senza uova. E ricordati una zoccola non sarà mai un décolleté… TIE’!

ghirigori_sx

Tutorial # 4

I consigli di Zia Fedora: Se un uomo vi chiama o vi scrive spesso … è sicuramente di Equitalia

    • Le 10 posizioni yoga per spalmarsi la crema solare e il doposole in piena autonomia
    • Come farsi un microclistere bio usando dello zenzero, curcuma, rosmarino e un pizzico di sale del himalaya
    • Come passare attraverso la rabbia altrui senza sgualcirsi i vestiti o rovinarsi il trucco
    • I rimedi naturali per combattere i tiramenti di culo prima di pranzo
    • I 9  segnali che ti faranno capire che sì, questa volta, hai perso un ETTO

ghirigori_sx

Idee per non fare una magra figura con un arrosto in mano

-Smettila di nascondere e impara a esibire con allegria gli oggetti più utili che non usi o non sai usare: pentole a pressione, tostapane salvafraganza, frullatore e macchina del caffè napoletana.
– Nascondi subito quei grandi vasi di vetro pieni di pasta e biscotti, dall’aria orrendamente retrò. La gente a prima vista ti dirà quante calorie assumi quindi meglio di no alla dispensa a vista.
– Disinvoltura e ironia? Solo quando servi due olive, un grissino, un dado di tofu e un paio di foglie di basilico come entrée
– Ai confini delle realtà? Posizionare una mensola su cui appoggiare libri di cucina se confondi crumble con crunch e credi che lo tzatziki sia un ballo e falafel una pratica orale.
– Ricordati che per cucinare bene serve una corretta illuminazione. Illumina la zona lavoro con una serie di faretti da fissare sopra il top della cucina. Meglio se regolabili soprattutto quando cucini col tuo top costipato di paillettes .

ghirigori_sx

DI MALE IN PEGGIO

Wellness

Salute/Benessere:

  • Mantenersi in forma leccandosi solo le dita
  • Come affrontare una crisi isterica in un negozio di armerie
  • Arriva la dieta perdi peso lampo : un po’ di zona, stretching e tanta, ma tanta sofferenza
  • Impara a incanalare l’energia negativa e usarla nelle file alla Posta
  • Fai spazio ai chili che arriveranno a natale
  • Alimentazione corretta per un ottimo rendimento nei tornei di burraco

Focus:

  • Imparare a leggere gli esami di laboratorio e le bollette di gas e luce di Enel Energia
  • 5 passi per autodiagnosticarsi l’angorafobia

Bricolage/fai da te:

  • Come distillare e aromatizzare l’olio di gomito
  • I tutorial per costruire i 10 amuleti che tengono lontani i testimoni di Geova e gli esattori di Equitalia
  • Come costruirsi un microambiente lavorativo perfetto utilizzando un barattolo di conserve
  • Pulire il chakra con il latte detergente e l’acqua raggia

Cucina&Tecnologia:

  • Comunicare con l’aldilà usando skype e una candela all’oppio
  • Le 5 ricette che renderanno la vita impossibili ai tuoi vicini

Prima la volgarità!

colibri_05di Marzia Rave,

Laura Monkey , una ragazzaccia ultratrentenne, è ai Lidi Ferraresi con tre amici di un certo livello, nelle foto segnaletiche della DIGOS , quando improvvisamente si perdono le sue tracce. Lino, un amico da sempre innamorato di lei, ritrova il suo smartphone in auto: c’è un filmato confuso ma da far venire un’erezione ad uno in coma, girato poco prima che Laura sparisse. Lino non crede affatto, a differenza degli altri, che Laura abbia girato quel filmato senza dare il suo consenso scritto e si sia allontanata volontariamente. Quando, dopo poco, torna a Vergato prova infatti a cercarla, ma invano. A convincerlo che sia in pericolo è l’agghiacciante scoperta, nel congelatore della propria casa, trova il cadavere della sua vicina con un cetriolo OGM in mezzo alle tette e il pube rasato che ricorda il logo della Nike. Sulla sua fronte, un messaggio scritto con il sangue: “non Laura”. A quel punto non è più solo Laura a trovarsi nei guai, lui stesso lo è… Deciso a rintracciarla a ogni costo, si scontrerà con mezzo paese, una ninfomane assetata di glande e brandelli di un passato che lo metteranno di fronte a un abisso di follia, malvagità, lussuria e tanta, ma tanta volgarità.

La cappella del maresciallo


colibri_05di Brina Grezzoni

Padulle, succulento borgo di Sala Bolognese, è in subbuglio. Non solo il fioraio Arturo  è stato trovato morto in circostanze imbarazzanti, alla “Wiener Auster” (Ostrica viennese), variante della posizione del missionario davanti ad un cactus della bassa California. ma pare che la sua perfetta sorellina si sia messa a intrallazzare col becchino e abbiano sfondato una bara disegnata da Anna Castelli Ferrieri per Leroy&Merlin, mentre l’ex sindaco è “fuggito” da una centro benessere della Misuki con solo una bandana in testa e una pietra lavica su una chiappa: è troppo persino per il maresciallo Guanda e per i suoi due obbedienti sottoposti, Olga e Vadù. Nel breve volgere di due giorni, mezzo paese viene preso dalla febbre dell’intrigo, che non risparmia nessuno: dall’ Assessora Comunale Agata, zelante in tutto e su tutti , al trainer Primo Ruggi che sotto i pantaloni della tuta indossa solo dei perizoma col pizzo e due gocce di J’adore , per non parlare della bella stagista Ileana, contesa tra due uomini e ben decisa a conquistarne un terzo ma che ha paura del fallo persino sulle statue. L’indagine si complica, finché il maresciallo perderà, se non la testa, perlomeno il cappello e si farà strinare la cappella da una cinesina bilingue alta un metro e 80… Un esempio di tragica commedia tinta di giallo che mette in scena con gusto la Padulle che conta, i suoi caratteri, la sua allegria e i suoi misteri, in un intreccio che coinvolge e trascina come una sarabanda ballata sotto acido.

Le 10 cose da fare/vedere prima della caduta dell’EURO_2.1

ghirigori_sx

  • Vedere un vegano lapidato con dei pezzi di ciccioli secchi e fustigato con delle salsicce al finocchietto
  • -Prendere una trans in Siberia e portarla a lavorare alle falde dell’Etna
  • -Partecipare al Carnevale di Cento (a febbraio) vestito solo con della carta da giornale e dello spago = costume da regalino eco-solidale
  • -Imparare altre 5 modi di mandare a ‘fanculo con garbo
  • -Andare in una spiaggia nudista, in piena estate, con un burka integrale in lana merino o in pile se si è Xtraveganabrokenballsconvintissima
  • -Fare un bonsai di sequoia. Se non si hanno i semi a disposizione piantare della maria in una giara
  • -Fare un selfie che prenderà il posto della Gioconda al Museo del Louvre
  • -Svegliarsi una mattina e trovarsi l’aurora boreale in camera insieme ad un surfista che munge una mucca finta di Farmville e insulta un minions
  • -Salvare una signora balena arenatasi all’uscita del Burgher King
  • -Partecipare all’apertura di un pacco esplosivo pieno di cialde di caffè Nespresso